Quanto è importante il link building in una strategia SEO?

L’importanza di una rete di link rimane uno dei fattori di maggiore importanza nella determinazione del posizionamento di un sito web nei risultati dei motori di ricerca. In pratica i motori di ricerca, a partire da Google, considerano il link che un sito riceve alla stregua di un segnale positivo nella vita del sito. Più sono i segnali positivi nei confronti un sito (i link), più i motori di ricerca considerano attendibile ed interessante il sito che lo riceve. Altro non è che l’applicazione, da parte dei motori di ricerca, di pratiche comunemente usate in molti altri settori, se non addirittura in vari momenti della nostra vita: le recensioni di un film, la valutazione di un ristorante, il passa parola relativamente ad un prodotto o ad un servizio, l’indice di gradimento del governo e chi più ne ha più ne metta. La citazione “Google ti ama quando anche gli altri ti amano” rappresenta proprio questo: più si parla di un sito, anche e soprattutto attraverso i link che esso riceve, più il sito acquisisce importanza agli occhi dei motori di ricerca e la conseguenza è il suo miglior posizionamento rispetto a siti identici privi di una buona rete di backlink.

Purtroppo elaborare una strategia SEOche includa un link building sicuro ed efficace non è una cosa molto semplice.

Perchè così tanta importanza alla sicurezza?

Il motivo è molto semplice: da quando è nato, Google ha sempre puntato a fornire risultati attendibili e qualitativamente appropriati durante le ricerche, non creandosi molti problemi ad escludere dai risultati uno specifico sito, o determinate categorie di siti, qualora ritenga che utilizzi tecniche scorrette per migliorare la sua indicizzazione. Il link building è stata sicuramente una delle tecniche SEO più abusate e questo ha comportato azioni di penalizzazione e normalizzazione da parte di Google.

//webnet30.org/wp-content/uploads/2018/07/link-building-2-1024x585.jpg

Link Wheel e Link Pyramid?

Sino a non molto tempo fa andava di moda la costruzione di una link wheel, vale a dire una sorta di ruota di risorse varie tra loro concatenate per mezzo di link, ed ognuna di queste risorse aveva un link verso il sito da spingere e un link verso una delle altre risorse.

Lo scopo era di evitare le matrici di link, gli incroci di link e rafforzare a “ruota” il valore di ogni link. Dopo i vari aggiustamenti degli algoritmi di Google la link wheel, così come originariamente ipotizzata, è caduta in disuso così come pure la link pyramid che “spingeva” i link in sequenza partendo dal basso. Alcuni dei concetti sviluppati con queste due tecniche sono interessanti ma, come spesso accade sul web, il popolo “black hat” ne ha abusato complicando la vita di chi fa SEO con serietà e perizia.

Come si costruisce una rete di backlink sicura ed efficace?

La prossima immagine illustra una rete di backlink classica che potrebbe caratterizzare un sito affermato. Una rete di backlink che si è sviluppata naturalmente nel corso degli anni non grazie ad interventi esterni (teniche SEO di link building), ma grazie ai contenuti del sito che hanno fatto si che si acquisisse una popolarità crescente del tutto autonoma.

Si tratta di una situazione idilliaca: pensare ai contenuti del sito e nulla più… il resto la fa il popolo di internet valutando, raccontando, segnalando, condividendo.

Rete di backlink naturale

L’immagine mostra chiaramente come la rete di baklink di un sito dovrebbe esser naturalmente costituita da:

  • link da motori di ricerca (Google, Yahoo, Bing…)
  • link da directory & Co. (Dmoz, Overture…)
  • link da pubblicità online (di varia natura)
  • link da video marketing (Yahoo, Vimeo…)
  • link da commenti nei blog
  • link da profili (profili nei forum ad esempio)
  • link da social network
  • link da article marketing
  • link da blog
//webnet30.org/wp-content/uploads/2018/07/strategia-link-building.jpg

E quindi…???

Le variazioni apportate agli algoritmi da Google e dagli altri motori di ricerca, fanno sì che vengano privilegiati i siti con contenuti di qualità, facilmente navigabili e che ricevono link naturali senza particolare eccedenza di una specifica tipologia di link: quindi il sito, per non essere oggetto di penalizzazioni, deve ricevere un mix di link proveniente da altri siti, blogroll, commenti, social network, forum, siti bookmark, siti whois etc…

Nel definire una strategia di link building efficace è quindi estremamente importante riuscire a simulare la naturale evoluzione di un sito che, di solito, non raccoglie solo ed esclusivamente link da siti ad alto pagerank (che molti pongono alla base delle loro scelte).

È importante analizzare il sito, valutarne l’età, interpretare la tipologia di backlink già esistente e considerare molti altri fattori. Per questo motivo il link building deve rientrare in una strategia SEO più ampia che parte proprio da un’attenta analisi

Noi possiamo aiutarti a costruire una rete di link fluida e variegata che il tuo sito può reggere senza penalizzazioni, divenendo quindi uno strumento utile nel favorire un miglior posizionamento del tuo sito nei risultati di ricerca.

E possiamo farlo garantendo un costo per te agevole e sostenibile.

Compila il form qui sotto, specificando le tue esigenze e provvederemo a contattarti quanto prima con una alcune proposte senza impegno.

Web Net 3.0 è un progetto Sharki Web slu
Calle Rafael Almeida 1, 1/3 - Las Palmas de Gran Canaria
NIF B76271681 – Capital Social € 3.000 e.v.

info@webnet30.com
Tel.:+34.657681154 - +39.335.6408081 (what’s up)
Skype: webnet30

© Copyright 2018 All Rights Reserved

it_ITIT
en_USEN it_ITIT